Gianni Saporetti

Gianni Saporetti, fra i fondatori della rivista Una città, ne è attualmente direttore.

 interventi

Diario di febbraio

di Gianni Saporetti
Una città n. 272/2021


3 febbraio Quando si antepone il bene della nazione all’“esercizio della democrazia” le lampadine rosse si accendono. 4 febbraio Che errore quello di Mattarella di non “ricattare” il manipolo di guastatori con la minaccia delle elezioni per poi dover “ricattare...
Leggi di più

Sproporzioni e mea culpa

appunti del mese
di Gianni Saporetti
Una città n. 263/2020

26 dicembre 2019. Le regole Sul “Foglio”, in un bell’articolo, Giuliano Ferrara è feroce contro Trump, definito un vero “gangster” che dovrebbe stare in galera piuttosto che alla Casa Bianca. Sottoscrivibile, certo. E però, poi, Ferrara non riesce a non...

Leggi di più

Addio Sabrina

in memoria
di Gianni Saporetti
Una città n. 260/2019

Sabrina l’abbiamo conosciuta che era già in carrozzella da anni. Da quando, quindicenne, in seguito a una segnalazione di scomparsa, fu fermata dai carabinieri e “abbandonata”, perché in stato confusionale, in una stanza al primo piano di un ospedale dove le finestre...

Leggi di più

L’altro mondo. Addio Gabriele

di Gianni Saporetti
Una città n. 252/2018

Un giorno del 1969 la vetrina opaca di un negozio in abbandono di un vicolo del centro di Forlì si aprì e tre giovani, intabarrati in lunghi soprabiti di pelle, baveri alzati e capelli lunghi, molto belli, si fecero avanti e uno di loro, Gabriele, disse: "Noi vogliamo entrare”. Gli altri si...

Leggi di più

La pratica dell'intervista

chi siamo
di Gianni Saporetti

Una città n. 251/2018

Niente scaletta L’idea di una rivista di interviste non è nostra ma di Andy Warhol. Durante un soggiorno a New York con Fausto, appassionato da sempre di fotografia (io con qualche attitudine alla scrittura avendo al mio attivo la pubblicazione di un centinaio di volantini) ci...

Leggi di più

Date fatidiche e anniversari

appunti del mese
di Gianni Saporetti
Una città n. 249/2018

10 maggio. Renzi da Fazio Ci sono date fatidiche in cui le scelte degli uomini decidono la piega che prendono gli eventi, il che è pure incoraggiante perché ci dimostra che non tutto è predeterminato, che si può far sempre qualcosa, e però resta il grande rammarico...

Leggi di più

La fiera del ventennio

discussioni
di Gianni Saporetti
Una città n. 243/2018

Da Predappio, dove ormai non si fa mistero dell’opposizione alla Fiano, una legge fatta su misura per loro, ma che, si dice, viola la libertà di opinione e di espressione, è trapelata una qualche risposta al problema "negozi fascisti”: "Ne sorgeranno altri”, intendendo ovviamente di altro...

Leggi di più

Ancora su Predappio

editoriali
di Gianni Saporetti
Una città n. 241/2017

Il cammino del progetto del museo sul fascismo di Predappio sembra arrivato all’ultima tappa, il tavolo, cioè, del ministro Lotti che dovrà pronunciare per la seconda volta la parola magica e per i più misteriosa: "Cipe” (la prima fu durante la sua visita lampo a Predappio mesi fa e la...

Leggi di più

Predappio, il museo sul fascismo
e il pellegrinaggio nero

discussioni
di Gianni Saporetti
Una città n. 237/2017

Intervenendo nella polemica sulla riaccensione del faro di Mussolini a Rocca delle Caminate, di cui parliamo nelle ultime pagine, in un’intervista concessa al quotidiano locale "Corriere della Romagna” l’amico Marcello Flores, riguardo a Predappio, fa un’affermazione che ci sembra proprio...

Leggi di più

Il portato del gruppo

di vita e di morte
di Gianni Saporetti
Una città n. 225/2015

Non c’era tempo ma ai veterani bastò scamb­iarsi uno sguardo. Avevano ricordato, all’improvviso, una riunione di tanti anni addietro, in cui, dopo averne discusso per giorni, avevano preso una decisione riguardo alla questione se fosse più importante un principio o un...

Leggi di più

RICORDIAMO LAMBERTO VALLI - Il ricordo di alcuni fondatori di Una città

in memoria
Una città n. 213/2014

 
Insegnante, educatore, militante aclista, collaboratore del Ministero dell’istruzione, Lamberto Valli, nella sua breve vita, troncata nel 1974 da un male incurabile, ha lasciato un segno indelebile in generazioni di giovani romagnoli; nel quarantennale della morte, il ricordo di alcuni fondatori di Una città.
Leggi di più

13 APRILE 2008

discussioni
di Gianni Saporetti
Una città n. 155/2008

Da una lettera spedita dal coordinatore della redazione agli iscritti alla mailinglist redazionale è seguito un dibattito che non ha certo la pretesa di analizzare il voto in profondità, sostituendosi agli “esperti” della politica, che certo andremo a intervistare, ma...

Leggi di più

SULL’ANTICOMUNISMO DI SINISTRA

discussioni
Forum
Una città n. 146/2007

Alcuni giorni fa, per caso, a partire dalla mail di un collaboratore redazionale, si è sviluppato un dibattito che proponiamo. [...] Non capisco però una cosa (e non la condivido): che necessità c’è oggi di declinarsi -in negativo - con l’anticomunismo....?

Leggi di più

ADDIO, MICHELE

ricordarsi
di Gianni Saporetti
Una città n. 145/2007

Michele Pulici era nato a Riccione e aveva 65 anni. Padre di cinque figli, Barbara, Nicola, Daniele, Gloria e Roberto, aveva fatto il cartolaio fin da ragazzo, quando imparò il mestiere in negozio dalla madre; era titolare dei negozi Buffetti di Rimini. In gioventù militò in Lot

Leggi di più

ADDIO GINO

in memoria
di Gianni Saporetti
Una città n. 131/2005

Abbiamo conosciuto Gino nel ‘96, quando lo intervistammo su Andrea Caffi. Nel ’97 facemmo l’intervista su Nicola Chiaromonte di cui era stato amico e allievo. Per noi, e per me in particolare, fu un incontro decisivo. Io che, insieme ad altri amici, da cinque anni facevo la rivista...

Leggi di più

 interviste

BOMBE E DEMOCRAZIA

discussioni
Una città n. 110/2003

 
La presenza di un’ala fondamentalista di cristiani “rinati” nel panorama politico americano è ormai un dato consolidato; l’ideologia “progressista” di quei neoconservatori che pensano di esportare la democrazia con le bombe; la paranoia di chi vede nell’America e in Israele la causa di tutti i mali; il rischio di una degenerazione delle democrazie dissociate dai diritti umani; l’antiamericanismo e l’odio per chi dalle Torri vendeva obbligazioni a tutto il mondo; il come è decisivo per definire la democrazia. Interventi a un dibattito sulla guerra all’Iraq.
Leggi di più

CHI SIETE? CHI SIAMO?

discussioni
Una città n. 12/1992

 
Da un nostro abbonato abbiamo ricevuto una lettera che ci invitava a schieraci nelle elezioni del 5 aprile. La riportiamo qui sotto. E' stato lo spunto per un dibattito fra alcuni di coloro che fanno il giornale, per fare il punto su cosa stiamo facendo. Hanno partecipato: Fausto Fabbri, Franco Melandri, Paolo Bertozzi, Carlo Poletti, Gianni Saporetti, Massimo Tesei
Leggi di più