Tutte le interviste

Nome Cognome Dal Al
Argomento Dal Al
Ricerca Dal Al

Risultati della ricerca: 296

Una Città 216 / 2014
LA FAGLIA GEOPOLITICA
Intervista a Paolo Calzini di Barbara Bertoncin
Le responsabilità di Russia e Occidente nell’aver lasciato precipitare gli eventi in un paese dove, grazie a una tradizione di alternanza politica, si poteva auspicare una soluzione di transizione; il pericolo rappresentato dalla minoranza radicale ucraina che ha valori, non solo antirussi, ma anche antieuropei; l’errore di interpretare il conflitto con le categorie della Guerra fredda e la speranza che un’Ucraina democratica possa contaminare la Russia. Intervista a Paolo Calzini.

Una Città 215 / 2014
NESSUNO POTRA’ PIU' DIRE A UN BIMBO “TU SEI TUTSI”
Intervista a Yolande Mukagasana di Barbara Bertoncin, Bettina Foa
Il ritorno nei luoghi del genocidio, dove sono morti tutti i propri cari, e dove i vicini non sono contenti di vedere una sopravvissuta perché si vergognano, e però anche la scoperta di un paese, ­il Rwanda, vitale e in pieno sviluppo, dove non ci sono più case di paglia, ma palazzoni e c’è dappertutto la fibra ottica; il problema dei sopravvissuti e la scoperta che lavorando assieme si può anche tornare a vivere assieme. Le speranze nei giovani. Intervista a Yolande Mukagasana.

Una Città 214 / 2014
COME DICEVA ANCHE BARACK...
Intervista a David Calef di Barbara Bertoncin
Il tentativo, da parte di JCall, movimento di ebrei europei nato nel 2010 per dar voce a chi pensa ­­che sostenere Israele significa anche criticare il suo governo, di guardare a ciò che sta succedendo tenendo conto della genesi di questo conflitto; l’ostinazione nell’espandere le colonie nei Territori occupati, scelta antitetica alla dichiarata volontà di pace; gli ebrei europei, soprattutto francesi, che non sentendosi più sicuri decidono di emigrare in Israele. Intervista a David Calef.

Una Città 212 / 2014
L'ORFANOTROFIO
Intervista a Riccardo Piccaluga di Paolo Riccardo Oliva
L’infanzia in orfanotrofio e poi il lavoro in miniera in Belgio, il ritorno in Italia, l’avviamento di una piccola azienda che via via si ingrandisce fino a quando non arriva il momento di tirare fuori quel sogno dal cassetto: dopo aver liquidato l’azienda e sistemato operai e figli, la decisione di partire per l’Africa dove andare a costruire un orfanotrofio. Intervista a Riccardo Piccaluga.

Una Città 211 / 2014
IL CONFLITTO ECONOMICO
Intervista a Simone Bellezza di Cesare Panizza
Un nazionalismo, quello ucraino, da sempre in bilico tra la tradizione socialista ottocentesca e quella fascista; la propaganda sulla separazione linguistica in un paese dove in realtà si parlano indifferentemente russo e ucraino; la tiepida accoglienza del ritorno sulla scena di Yulia Timoshenko e l’ambivalenza verso un’Europa che ha deluso. Intervista a Simone Bellezza.

Una Città 210 / 2014
RIVEDERE SARAJEVO IN FIAMME
Intervista a Valentina, Nemanja, Muhamed, Asmir di Andrea Rizza
Il cinque febbraio scorso l’ennesima protesta degli operai non è finita nell’oblio, ma si è trasformata nella scintilla che ha fatto esplodere la frustrazione accumulata in vent’anni di umiliazioni inflitte da una classe politica inefficiente e corrotta, capace solo di strumentalizzare il passato. Intervista a Valentina, Nemanja, Muhamed e Asmir del gruppo Adopt Srebrenica.

Una Città 204 / 2013
IOHOLEPROVE.COM
Intervista a Hakan Ylmaz, Semih Senel, Arda Kaya di Sarah Baldiserra
L’intolleranza verso chiunque non sia musulmano, bianco, maschio, eterosessuale; il tentativo di islamizzare, passo dopo passo, e a cominciare dal bando dell’alcool, tutta la società; le violenze della polizia e l’esautoramento dell’esercito, da sempre baluardo di laicità; la resistenza dei giovani turchi, in rete per tutta l’Europa. Interviste a Hakan Ylmaz, Semih Senel, Arda Kaya.

Una Città 202 / 2013
DOPO CINQUANT'ANNI
Intervista a Anna Maria Gentili di Gianni Saporetti e Alessandro Siclari
Si parla di “rinascita” dell’Africa, ma oggi come ieri l’unica risorsa vera restano le materie prime, per raggiungere le quali ci vogliono infrastrutture, che la Cina usa “donare”; un continente ancora in gran parte rurale ma in cui la Nigeria diventerà il terzo paese più popoloso del mondo e le disuguaglianze stanno esplodendo. Intervista ad Anna Maria Gentili.

Una Città 178 / 2010
LE SCELTE DI HAITI
Intervista a Hugues Desranges di Valentina Pasquali
Il terremoto che ha colpito il paese ha sconvolto tutti i programmi di sviluppo economico e logistico; il momento della ricostruzione può però essere trasformato in un’occasione di riflessione collettiva sulla direzione da intraprendere; la speranza e i dubbi sulle prossime elezioni; intervista a Hugues Desranges.

Una Città 177 / 2010
GREGOR NEI TERRITORI
Intervista a Marina Barham di Massimo Tesei
Un gruppo teatrale palestinese che gira instancabilmente per tutti i paesi dei Territori occupati a far teatro per gli adulti e per i bambini, in una situazione dove una grande frustrazione ha preso il posto della speranza e i bambini ci metteranno anni a superare i traumi dei bombardamenti; intervista a Marina Barham.