Tutte le interviste

Nome Cognome Dal Al
Argomento Dal Al
Ricerca Dal Al

Risultati della ricerca: 283

Una Città 201 / 2013
IL TEAM E IL TEMPO
Intervista a Luciano Pero, Anna Ponzellini, Kurt Dittrich, Gianfranco Migliarotti, Roberto Comotti e Giovanni Filosa. di Barbara Bertoncin
Un accordo stipulato in una ditta bavarese, dove la flessibilità d’orario richiesta per essere competitivi viene ripagata ai lavoratori in ore da usare, in accordo con il proprio team, per stare a casa quando credono; un orario che va da 4 a 10 ore al giorno. Ne discutono Luciano Pero, Anna Ponzellini, Kurt Dittrich, Gianfranco Migliarotti, Roberto Comotti e Giovanni Filosa.

Una Città 200 / 2013
LA PRAVDA A TREBASELEGHE
Intervista a Daniele Marini di Barbara Bertoncin
A farcela, e anzi ad andar bene, nonostante la crisi, sono soprattutto le medie imprese che innovano, internazionalizzano e fanno rete; il caso emblematico di Grafica Veneta che “da casa” fa il 70% di fatturato all’estero e quello di Bisazza, dove l’operaio corregge il disegno dell’architetto; come cambia la cultura dei lavoratori, anche nella negoziazione. Intervista a Daniele Marini.

DAL SALARIO AL WELFARE
Intervista a Pier Giorgio Caprioli di Barbara Bertoncin
Complice la crisi, ma anche i benefici fiscali, diminuiscono i contratti aziendali sul salario e aumentano quelli che si occupano di welfare, ma anche di flessibilizzazione dell’orario, condizione ormai imprescindibile per stare su un mercato globale; le resistenze dei lavoratori ad accettare un beneficio che non è più per tutti, ma solo per chi ne ha bisogno. Intervista a Pier Giorgio Caprioli.

Una Città 199 / 2012
MADE REDUNDANT
Intervista a Francesca di Barbara Bertoncin
Le prime esperienze durante l’università e poi l’ingresso in una grande multinazionale, la passione per il mondo della consulenza delle organizzazioni, in grande trasformazione, la carriera veloce, le responsabilità, ma anche le tante soddisfazioni, fino a quel giorno in cui del tutto inaspettatamente... Intervista a Francesca.

Una Città 198 / 2012
ACCETTANO DI TUTTO!
Intervista a Adriana Luciano
Il mismatch, cioè lo sfasamento tra offerta di laureati e domanda del mercato, va visto nel dettaglio; la coerenza dell’area sanitaria e invece l’incoerenza, non necessariamente negativa, delle aree umanistiche; giovani appena laureati che pur di lavorare rischiano l’intrappolamento nella precarietà. Intervista ad Adriana Luciano.

Una Città 197 / 2012
PER CONTO LORO
Intervista a Alberto Grolla di Barbara Bertoncin
Con i soldi della mobilità, tutti anticipabili per sostenere l’avvio di un’attività in proprio, dieci dipendenti hanno rilevato la fabbrica fallita, decisi a provarci; un distretto, quello della modelleria nel padovano, nato tanti anni fa dai dipendenti di una sola fabbrica messisi, via via, in proprio. Intervista ad Alberto Grolla.

Una Città 196 / 2012
INVISIBILI
Intervista a Giuseppina Virgili di Joan Haim
Lasciare un posto sicuro per metter su una piccola azienda e dopo quasi 30 anni trovarsi con i clienti che non pagano, le banche che chiudono i rubinetti, le istituzioni che chiudono le porte... l’idea, anche per non disperarsi, di metter su un’associazione per dar voce ai piccoli imprenditori in crisi. Intervista a Giuseppina Virgili.

ESODATI, DEROGATI, SILENTI
Intervista a Francesca Tornieri di Barbara Bertoncin
Da mesi i patronati sono presi d’assalto da sessantenni in attesa di capire il proprio destino previdenziale e da giovani disoccupati; le tante normative susseguitesi negli ultimi anni, ciascuna con i propri derogati; il problema del ricongiungimento oneroso, delle posizioni silenti e degli esodati. Intervista a Francesca Tornieri.

Una Città 194 / 2012
MI DIA UN BEL LIBRO
Intervista a Luca Santini di Barbara Bertoncin
Aprire una libreria in un momento apparentemente propizio, e poi però l’arrivo della concorrenza, l’esposione della vendita online, la crisi, il fatturato che crolla... Intervista a Luca Santini.

Una Città 193 / 2012
LE 4 ITALIANE, LE 4 EUROPEE
Intervista a Salvatore Bugli di Joan Haim
Un tessuto produttivo, quello di Rimini, che conta circa un’impresa ogni dieci abitanti; il settore alberghiero che tiene e la crisi devastante dell’edilizia; i dubbi sulla riforma, che trascura i piccoli, vera spina dorsale del paese; l’importanza che le 4 locomotive dell’Italia continuino a trainare. Intervista a Salvatore Bugli.