Tutte le interviste

Nome Cognome Dal Al
Argomento Dal Al
Ricerca Dal Al

Risultati della ricerca: 54

Una Città 42 / 1995
HANNO UCCISO IL LIBRAIO
Intervista a Magda Taroni di Giovanna Anceschi, Stefano Ricci, Gianni Saporetti
Innamorarsi da giovane di una città in cui i libri e la musica si mischiavano con l’Oriente, con la casbah e il deserto, in cui il mare, il clima, il cibo, tutto era magnifico, in cui brillava alto, dopo la sofferenza, il sole dell’avvenire. Una città da cui si fugge, dove il fascismo islamista scatena la violenza di giovani disoccupati contro donne, stranieri e intellettuali. Intervista a Magda Taroni.

Una Città 41 / 1995
SE DIO E’ UN ILLUSO
Intervista a Maurizio Maggiani di Franco Melandri, Gianni Saporetti
Il conservatorismo dei contadini dell’Apua e il sogno anarchico di un’umanità geneticamente diversa. Una cultura che crede nel Natale e non nella Pasqua, crede nei figli e diffida di una natura che porta disgrazie. Una cultura orale in cui la memoria è racconto e serve per dimenticare, non per ricordare dolori e rinfocolare la disperazione. Il fallimento di un maschio ormai sterile e la speranza che resta alle donne. Intervista a Maurizio Maggiani.

Una Città 39 / 1995
IMMAGINI AL TATTO
Intervista a Fabio Levi di Gianni Saporetti
Nel disegno in rilievo la possibilità, per i ciechi, di avvicinarsi finalmente alle immagini. Il necessario sforzo di astrazione per la perdita di rapporto col volume dell’oggetto compensato da potenzialità che sono pressoché illimitate. Intervista a Fabio Levi.

LA PICCOLA PUNTURA
Intervista a Franco Lorenzoni di Massimo Tesei
Passare da lontano per ritrovare le storie di casa propria, per imparare ad ascoltare e per riscoprire l’essenzialità della sopravvivenza e della materialità del vivere. L’ospitalità che stiamo perdendo e la ricettività del bambino verso chi viene da lontano. La velocità nemica dell’atto educativo e l’importanza dell’atto teatrale. Intervista a Franco Lorenzoni.

Una Città 38 / 1995
L’ERESIA DELL’ETICA
Intervista a Gianpietro "Nico" Berti di Franco Melandri
L’identificazione fra socialismo e abbattimento del capitalismo è alla base della fine del socialismo reale e della crisi della socialdemocrazia. L’importanza di quegli eretici del socialismo, Merlino, Caffi, Rizzi, allora emarginati perché vedevano il socialismo non come negazione di qualcosa, ma come affermazione di un’etica. Intervista a Nico Berti.

Una Città 37 / 1994
UOMINI ORDINARI
Intervista a Carlo Ginzburg di Massimo Tesei, Gianni Saporetti
Perché dei poliziotti senza nessun addestramento e indottrinamento, riservisti di mezza età, non si tirano indietro, pur avendone la possibilità, di fronte all’ordine improvviso di uccidere donne, bambini e vecchi? L’impressionante esperimento di Milgram e il rischio di sottovalutare il peso di un’ideologia che disumanizzava le vittime. Il problema morale della distanza tecnologica che evita il sudiciume dello sterminio "a mano" e protegge psicologicamente il carnefice. Le parole di Primo Levi sulle zone grigie di un potere che ha bisogno di tanti gesti intermedi e la straordinaria novità di una storia politica riletta insieme alla storia della vita quotidiana. Il mistero, che resta e su cui bisogna continuare a interrogarsi, del perché si ubbidisce a un ordine. Intervista a Carlo Ginzburg.

Una Città 35 / 1994
LA VARIETA’ DEL REALE
Intervista a Alfonso Berardinelli di Rocco Ronchi, Franco Melandri
L’inconsistenza di molta poesia odierna, complice l’esigua schiera di lettori. Il dogma della fuga dal significato. Il successo ipnotico dell’oscurità di Heidegger e la chiarezza incompresa della Weil. L’inattualità dello scrivere, punto di resistenza alle tecnologie comunicative. Le dieci poesie che valgono una vita e stanno in un’antologia. L’etichetta poetica, piccolo status symbol culturale. Intervista a Alfonso Berardinelli.

Una Città 34 / 1994
NOI SIAMO DI JUNGBUSCH
Intervista a Lisa Massetti di Massimo Tesei
Nel quartiere italiano di Mannheim, l’esperienza con un gruppo di giovani delle scuole differenziali che alla propria insicurezza reagiscono esaltando la loro differenza. Intervista a Lisa Massetti.

Una Città 29 / 1994
IN MOLTI GIORNI
Intervista a Erri De Luca di Gianni Saporetti, Massimo Tesei
Dedicare il miglior tempo della giornata alla Bibbia. Fermarsi alla fonte, alla lettera. L’infedeltà delle traduzioni e la emozionante brutalità dell’ebraico antico. La fine dell’esperienza politica cominciata nel 68 e finita nell’80, ai cancelli Fiat. Giobbe, il dolore e l’ascolto. Un dio che si contrae e un uomo che si sente riassunto di tanti. Il miracolo di una lingua povera. Intervista a Erri De Luca.

OLTRE IL DOLORE MANGIARE LE FRITTELLE
Intervista a Antonella Anedda
Intervento di Antonella Anedda.