problemi di lavoro

Trovati 286 elementi per questo argomento.

Una Città 156 / 2008
L'EDUCATORE
Intervista a Gianni Manzo di Barbara Bertoncin
La passione per un lavoro, quello dell’operatore sociale, a torto considerato giovanile o transitorio. I problemi, anche gestionali, di una piccola cooperativa stretta tra bandi al ribasso e mancato riconoscimento di una professionalità. Il sogno, un giorno, di offrire dei contratti a tempo indeterminato. Intervista a Gianni Manzo.

Una Città 155 / 2008
PERCHE' ATIPICO?
Intervista a Diego Averna, Claudio Negro, Mario Esposti, Anna Soru, Sergio Bevilacqua di Barbara Bertoncin
La difficoltà, per il sindacato, di rapportarsi al lavoro atipico e autonomo, senza cadere nella tentazione di assimilarlo al lavoro dipendente. Il modello danese non tutela il posto di lavoro, ma il lavoratore, in quanto cittadino. Il tabù del licenziamento che crea iniquità. Un forum tra tre sindacalisti e tre lavoratori autonomi.

ERANO ORMAI ANDATI VIA TUTTI...
Intervista a Livio Corazza di Simone Natale
L’arrivo a Torino, dalla Sardegna, da bambino, e poi l’assunzione alla Fiat Ferriere, allora l’officina più grande d’Europa e poi gli smembramenti, il passaggio alla Thyssen, l’avviamento della famigerata Linea cinque, e poi l’inizio del declino, gli operai bravi che vanno via, la paura della chiusura... Intervista a Livio Corazza.

Una Città 153 / 2008
LE FACCIO SAPERE
Intervista a Alfonso Miceli di Barbara Bertoncin
Un mercato del lavoro dove è possibile passar anni a fare i precari da un lavoro all’altro e dove gli imprenditori fanno fatica a trovar da assumere. L’incomprensione totale della sinistra per il lavoro autonomo. Il dramma degli over 40, anche fra gli autonomi. Il curriculum spesso sbagliato. Intervista a Alfonso Miceli.

TRA PESCATORI CI SI SALUTA...
Intervista a Biagio di Barbara Bertoncin, Carla Melazzini
Andare a fare il pescatore a sette anni, col padre, uscire tutte le notti, alla mattina il mercato, e poi lo zio che ripara una rete di 500 metri, la solidarietà fra i pescatori... Intervista a Biagio.

Una Città 151 / 2007
L’UNICO COMPUTER CHE C’ERA...
Intervista a Stefano Stenta di Barbara Bertoncin
La sarta che si mette in proprio dopo aver lavorato anni per un datore di lavoro, una storia come tantissime che ha fatto grande il Veneto. La globalizzazione che frantuma le filiere della fornitura tessile, facendo fallire tanti e costringendo altri a rinnovarsi e a “farcela” nel mondo. Il dramma della formazione, tanto che ormai, per assumere, si valuta solo la motivazione; il disastro delle infrastrutture. Intervista a Stefano Stenta.

LA PRESUNZIONE DELLO STATO
Intervista a Giovanni Rigoni di Barbara Bertoncin
L’assurdità e l’iniquità di un modo di procedere dello Stato verso il contribuente completamente basato sull’induzione, attraverso modelli matematici del tutto astratti, del reddito che un’azienda produce. Il costo del ricorso e la pratica poco civile degli sconti. Intervista a Giovanni Rigoni.

QUELLE CHE PORTANO VIA I BAMBINI...
Intervista a Elisabetta Farina, Silvia Taini, Francesca Maci, Monica Lopatriello, Dario Colombo di Barbara Bertoncin
Il lavoro difficile dell’assistente sociale, una figura professionale al centro di relazioni con il giudice, l’autorità locale, i medici e con “utenti” in difficoltà, a volte vittime di soprusi, a volte artefici. Un lavoro a cui spesso si rimprovera l’invasività, ma anche i ritardi nell’intervenire. Il dovere di difendere il più debole, sempre, ma anche di dare una speranza. A discutere è un gruppo di assistenti sociali dei comuni del milanese.

Una Città 150 / 2007
PERCHE’ LA SINISTRA NON HA CAPITO
Intervista a Aldo Bonomi di Gianni Saporetti
Una sinistra che, malgrado la sua tradizionale attenzione alle forze produttive e alla composizione sociale, non ha capito nulla di cosa stava succedendo con la fine del fordismo e la globalizzazione. Una risposta sempre verticistica e “politica”. 24 milioni di persone vivono d’impresa, la maggior parte al Nord. La risposta semplicistica della destra. Il conflitto fra flussi e luoghi, il nodo fondamentale. Intervista a Aldo Bonomi.

Una Città 149 / 2007
IL VALORE AGGIUNTO DELLA PARTITA IVA
Intervista a Sergio Bevilacqua e Pietro Lembi di Sergio Bevilacqua e Pietro Lembi
Il lavoro autonomo, pena anche l’uso di categorie obsolete, resta ‘invisibile’ nella sua specificità. Oggi la vulnerabilità non riguarda più gli ‘ultimi’, ma una parte consistente della società. L’autonomo è disposto a uno scambio tra l’ansia dell’incertezza e la possibilità di determinare le proprie scelte, il dipendente no. Gli enti minaccianti: ordini e università. Un dialogo tra Sergio Bevilacqua e Pietro Lembi.