problemi di lavoro

Trovati 283 elementi per questo argomento.

Una Città 191 / 2012
FLESSIBILITA' AL RIBASSO
Intervista a Anna Soru e Dario Banfi di Barbara Bertoncin
Tariffe al ribasso, pagamenti lenti, crescenti difficoltà a trovare commesse, la crisi colpisce duramente i lavoratori autonomi, che pure sono corresponsabili di questa situazione; il pregiudizio dell’evasione fiscale e la grave incapacità a uscire dallo schema unico ‘dipendente-impresa’. Intervista ad Anna Soru e Dario Banfi.

Una Città 190 / 2012
UN MALE INCURABILE?
Intervista a Bruno Anastasia di Barbara Bertoncin
Altri 13.000 posti persi in Veneto, dopo i 53.000 del 2009; disoccupazione, male incurabile? Indurre l’obbligo a darsi da fare insieme all’introduzione del reddito di ultima istanza; l’importanza della settimana di vendemmia per tutti i giovani; il lusso, che non potrà durare, di una badante a testa. Intervista a Bruno Anastasia.

Una Città 189 / 2011
I DUE REDDITI
Intervista a Annamaria Simonazzi di Barbara Bertoncin
La crisi economica, che nella sua fase iniziale aveva colpito settori per tradizione maschili, come edilizia, manifattura e finanza, oggi, con il taglio dei servizi, rischia di colpire, e doppiamente, le donne; l’importanza delle infrastrutture sociali, senza le quali nessun paese può andare avanti. Intervista a Annamaria Simonazzi.

"BENE, AVETE DIECI MINUTI?"
Intervista a Massimo Descisciolo di Gianni Saporetti
La scelta di aprire l’attività in un paesino dell’Abruzzo, per poter fare davvero il farmacista “di comunità”; la deriva commerciale delle farmacie della costa e di città e i laboratori galenici che non ci sono più; la scoperta che essere il datore di lavoro di se stessi sprigiona un sacco di energie. Intervista a Massimo Descisciolo.

Una Città 188 / 2011
DICIANNOVE SCOMPAIONO
Intervista a Bruno Contini di Barbara Bertoncin e Francesco Ciafaloni
Una generazione che, nonostante sia meno numerosa, più istruita e flessibile e meno sindacalizzata, stenta a entrare nel mercato del lavoro; l’idea, sbagliata, che per fare spazio ai giovani ci si debba liberare dei vecchi; il problema del mismatch e di un’economia fondata sul basso costo del lavoro. Intervista a Bruno Contini.

IL CASTAGNETO
Intervista a Tonino Ventilii di Daniela Coppa, Adriano Ferroni e Gianni Saporetti
Le difficoltà insuperabili di una cooperativa ambientale a sopravvivere nel parco del Gran Sasso in Abruzzo per la latitanza progettuale delle istituzioni; le pastoie burocratiche, le vessazioni di Equitalia; i giovani che a trent'anni non sanno cosa fare, i laureati che non hanno passione... Intervista a Tonino Ventilii.

Una Città 187 / 2011
DUE X PIU’ Y
Intervista a Guido Baglioni di Gianni Saporetti
La partecipazione dei lavoratori all’impresa, che può essere antagonista o collaborativa, informativa, economica o decisionale; la formula del consiglio di sorveglianza tedesco, “due x più y”, in cui le x sono i rappresentanti del capitale e dei lavoratori, e la y è il presidente eletto. Intervista a Guido Baglioni.

Una Città 186 / 2011
LA PAGINA 7, CHE MANCA...
Intervista a Luciano Pero di Barbara Bertoncin
l contratto Fiat, fotocopia di quello della Chrysler, salvo che per il capitolo sulla partecipazione; un’organizzazione del lavoro in teoria meno gerarchica, ma da vedere alla prova pratica; i grandi sacrifici che gli operai stanno facendo in tutto il mondo. Ne discutono Edi Lazzi e Alberto Cipriani, responsabili Fiom e Fim di Mirafiori, e Luciano Pero.

Una Città 185 / 2011
UNA CASSA COMUNE
Intervista a Federico Ferro di Francesca Barca
L'idea, negli anni Novanta, di prendere in mano la vecchia Società di Mutuo Soccorso di Pinerolo, la prima d'Italia, e di rilanciarla; una mutua che offre ai soci un'assistenza, soprattutto ospedaliera e domiciliare da fare invidia alle assicurazioni; la risorsa del controllo sociale e l'assistenza "fuori regolamento". Intervista a Federico Ferro.

Una Città 184 / 2011
LA CASSETTA DELLA SPESA
Intervista a Christian Grassi e Nerio Cassani di Massimo Ceriani e Giuseppe Canale
Le difficoltà di un mestiere, quello del contadino, che non attrae i giovani e che non si potrà trasmettere ai figli; un lavoro che in convenzionale si fa in due ore, in bio ci vuole una settimana; la possibilità, coi gruppi di acquisto solidale, di praticare i prezzi dell’ingrosso. Intervista a Christian Grassi e Nerio Cassani.