Tutte le interviste

Nome Cognome Dal Al
Argomento Dal Al
Ricerca Dal Al

Risultati della ricerca: 152

Una Città 100 / 2002
SIAMO I GENITORI CHE HANNO SPUTATO SULLA RELIGIONE
Intervista a Jamila, Françoise e Tania di Vicky Franzinetti, Gianni Saporetti
I figli di immigrati algerini a Marsiglia non parlano arabo, parlano un francese in codice, riscoprono a volte la religione mentre i genitori sono laici. Il rischio di un comunitarismo ben visto dalla destra. Intervista a Jamila, Tania, Françoise.

Una Città 99 / 2001
LA SCUOLA ALLA PROVA DELLA DEMOCRAZIA
Intervista a Frédérique e Edith di Anna Devoto
L’ideale repubblicano e democratico, messo alla prova dell’accoglienza dei figli degli immigrati, ha fatto implodere il sistema scolastico francese. Una formazione che si è allungata senza produrre un vero salto a livello qualitativo. L’ideologia anti-élitista, anti-cultura borghese, che ha abbassato il livello delle competenze scientifiche dei professori. Le scuole private d’eccellenza. Intervista a due insegnanti francesi.

Una Città 97 / 2001
LA BIBLIOTECA PUBBLICA
Intervista a Antonella Agnoli di Barbara Bertoncin
Una biblioteca che sia uno spazio bello, accogliente, rilassante, luogo di incontro che crea comunità, ma anche dove l’informazione può diventare conoscenza, e opportunità, luogo democratico per eccellenza. Intervista a Antonella Agnoli.

Una Città 96 / 2001
VORREBBERO CHE LA SCUOLA NON FINISSE MAI...
Intervista a Giorgio Bertazzini di Katia Alesiano
I tragitti che si ripetono sempre uguali, la periferia degradata, la piccola bagatella... Il fallimento della logica reclusionista. L’occasione della scuola, vissuta male se solo in funzione dei benefici. Intervista a Giorgio Bertazzini.

Una Città 95 / 2001
RIDERE E’ VIETATO...
Intervista a Mariam e Zoja di Vicky Franzinetti
Rientrano clandestinamente per tenere scuola ai bambini afgani; la resistenza delle donne in un paese martoriato all’inverosimile dal fanatismo religioso dei maschi. Intervista a Mariam e Zoja.

QUEI TRE RAGAZZINI...
Intervista a Zelinda Roccia di Francesca Caminoli
Come l’incontro con tre bambini di strada a Managua ha potuto stravolgere la vita di un’insegnante italiana, che da allora si dedica a tirare fuori i bambini dalla strada e dalla pega, la colla da scarpe con cui si drogano. Intervista Zelinda Roccia.

Una Città 94 / 2001
LE COSE NON DOVEVANO ANDARE PER FORZA COSI’
Intervista a Anna Bravo e Eugenio Gruppi di Vicky Franzinetti, Gianni Saporetti
Come insegnare storia ai ragazzi? E come parlare del Novecento fino ai giorni nostri? Il terribile determinismo che pervade tanta storiografia, che non lascia spazio ad alternative, che schiaccia le scelte personali, che rende la storia un susseguirsi ossificato di cause ed effetti. La Danimarca, da paese “sdraiato” di fronte ai nazisti a esempio luminoso di resistenza civile alla barbarie. Come parlare dei gulag e perché è giusto far lavorare i ragazzi sulle comparazioni. Intervista a Anna Bravo e a Eugenio Gruppi.

L’INSEGNANTE
Intervista a Cristina Bertola di Barbara Bertoncin
Il grande investimento sul lavoro, i progetti, la relazione coi ragazzi, le delusioni, l’autosfruttamento, il girare per il mondo per lavoro. Intervista a Cristina Bertola.

Una Città 93 / 2001
IL TRISTE BILANCIO
Intervista a Massimo Cappitti di Barbara Bertoncin
Un linguaggio sempre più mutuato dall’economia. Le strategie di addomesticamento per evitare il conflitto. Gli studenti che spesso escono dalla scuola delusi. Intervista a Massimo Cappitti.

Una Città 92 / 2001
EDUCARE, PRATICA ARTIGIANALE...
Intervista a Franco Lorenzoni di Massimo Tesei
Bambini che “navigano” ma non sanno allacciarsi le scarpe, arti marziali ridotte a videogioco di violenza, l’assenza di rischio che poi spinge all’esperienza estrema... A Cenci si impara ciò che i contadini sapevano da millenni, la relazione fra il cosmo e il quotidiano, si suonano le percussioni, il più grande strumento di integrazione, si passa la notte nel bosco... Un’esperienza ormai ventennale. Intervista a Franco Lorenzoni.