ricordarsi

Trovati 176 elementi per questo argomento.

Una Città 157 / 2008
LA LOTTA PER IL RITO NUOVO
Intervista a Pia Grassivaro di Barbara Bertoncin
Mana Sultan Abdirahmaan ha ricevuto, postumo, il premio Alexander Langer 2008, in riconoscimento della sua lunga lotta contro l’infibulazione, pratica rituale antica e radicata in Somalia; l’idea di eliminare la mutilazione mantenendo un rito simbolico e festoso pressoché incruento. Intervista a Pia Grassivaro.

Una Città 154 / 2008
GLI AMICI DEL PADRE
Intervista a Costanza Bertolotti di Katia Alesiano
Danilo Montaldi, con le sue “autobiografie della leggera” e i suoi “militanti politici di base” fu un antesignano della storia orale, del metodo dell’intervista; la sua ispirazione, prima che dai nuovi studi di sociologia, gli derivò dagli amici anarchici del padre. Gli scritti di Gramsci sul folclore. Intervista a Costanza Bertolotti.

Una Città 150 / 2007
GLI ARRUSI DI CATANIA
Intervista a Gianfranco Goretti e Tommaso Giartosio di Barbara Bertoncin
La vicenda poco conosciuta degli omosessuali mandati al confino dal regime fascista. Una cultura che disprezzava il femminile, il “passivo”. La difficoltà per un omosessuale di uscire dalla rete di relazioni familiari in cui la discrezione era un valore per tutti. Dopo aver patito il confino nessuno chiese un risarcimento. La tristezza della vecchiaia. Intervista a Gianfranco Goretti e Tommaso Giartosio.

L’ASPIRAZIONE DI UN RAGAZZO CECENO
Intervista a Francesca Sforza di Edoardo Albinati
Una Cecenia disperata, ormai terreno fertile dei fanatismi. La figura sinistra di un capo di stato collaborazionista e quella, luminosa, dell’indomita giornalista, uccisa per fare un regalo a Putin. Il lavoro straordinario di Memorial. Intervista a Francesca Sforza.

RICORDI DI GUERRA
Intervista a Ester Fano di Barbara Bertoncin
Quella sezione a parte, e quei due linguaggi, quello di fuori e quello in famiglia, e poi i grandi che all’improvviso tacevano, e ancora quel giorno di festa, effimero, e gli spostamenti che iniziano e il babbo che si assenta... Intervista a Ester Fano.

Una Città 147 / 2007
I RITUALI INUTILI
Intervista a Andrea Canevaro di Gianni Saporetti
La memoria che oggi sembra perdersi nell’attualità, nel consumo degli oggetti, nel non aver più tempo per prendersi una pausa; il ruolo anche positivo dell’oblio che si intreccia con quello del ricordo. La funzione di un di gesto, o di un oggetto mediatore, che sposta, spiazza, apre al ricordo e al dialogo. La pena può essere proprio nello sguardo dell’altro che sa; la scoperta delle complicità. Intervista ad Andrea Canevaro.

QUEL POZZO USURPATO...
Intervista a Michal Gans e Elise Haddad di Lanfranco Di Genio
L’esperienza del kibbutz Lohamei Haghetaot, fondato dai combattenti dei ghetti, che, a partire dalla storia della Shoah, coinvolge oggi gli studenti ebrei, arabi e cristiani di 28 scuole della Galilea in un’esperienza didattica innovativa. L’importanza di saper ascoltare l’altro anche quando dice cose spiacevoli. Una riconciliazione, quella tra Europa e popolo ebraico, ancora incompiuta. Intervista a Michal Gans e Elise Haddad.

UN PICCOLO GRUPPO...
Intervista a Hannah Lasman di Lanfranco Di Genio
Il ricordo della Shoah onnipresente in Israele, ma anche le possibili strumentalizzazioni politiche. La sua importanza nella formazione civica dei soldati. La proposta di un servizio civile. Il tentativo di far studiare insieme israeliani e palestinesi . Intervista a Hannah Lasman.

Una Città 146 / 2007
QUEL TEDESCO DI BREMA...
Intervista a Paolo Ranieri di Massimo Tesei
Paolo Ranieri racconta della resistenza spezzina e di un altro riconoscimento, dovuto, quello al soldato Rudolph Jacobs, passato coi partigiani, oggi ricordato sia a Sarzana che a Brema.

Una Città 145 / 2007
QUEL NONNO DESAPARECIDO...
Intervista a Emilio Silva di Pieralberto Valli
Un movimento, nato dalla tenacia di un nipote che voleva scoprire dove fosse stato sepolto il nonno scomparso nel 1936, che ha portato alla scoperta di centinaia di fosse comuni. Una transizione tutt’altro che gloriosa, che molte famiglie pagarono con un silenzio durato decenni. Il ruolo, straordinario, delle donne e la storia, commovente, delle “tredici rose”. Intervista a Emilio Silva e Carlos Fonseca.