Tutte le interviste

Nome Cognome Dal Al
Argomento Dal Al
Ricerca Dal Al

Le interviste dell'ultimo numero

LA COALIZIONE DELLE 5 DEL MATTINO
Intervista a Tetiana Pechonchyk di Barbara Bertoncin, Bettina Foa
Un’organizzazione per la tutela dei diritti nata in Ucraina ai tempi in cui le politiche liberticide dell’ex presidente filorusso avevano scatenato violente manifestazioni poi duramente represse; l’occupazione della Crimea e l’infiltrazione nel Donbass nel 2014, l’invasione del febbraio 2022 e il coraggioso lavoro, anche in collaborazione con i russi, per documentare i crimini compiuti nelle zone occupate; le speranze nell’Europa. Intervista a Tetiana Pechonchyk.

LA FOODBANK
Intervista a Helena Aksentijevic
Un banco alimentare, quello di Euston, a Londra, la cui utenza in questi anni è costantemente aumentata, specie durante la pandemia: la perdita del lavoro, della casa, una malattia del partner, problemi di salute mentale, dipendenze, sono tutti fattori che possono innescare la spirale della povertà; l’offerta di pacchi “personalizzati” e l’ambizione di offrire anche altri servizi, per poter intervenire sui problemi alla radice. Intervista a Helena Aksentijevic.

L'ANGOLO PER LA MANICURE
Intervista a Antonella Agnoli di Gianni Saporetti
Una biblioteca pensata come una casa a cui puoi allargare le pareti e poi la fiducia, negli altri, ma anche nelle istituzioni, che va recuperata, e ancora la biblioteca come luogo in cui ritrovarsi, anche fra diversi, per generazione e per ceto sociale, in una città sempre più complicata e sempre più divisiva; la perplessità dei bibliotecari, poi subito superata, per l’apertura in biblioteca di laboratori di ogni tipo, finanche di manicure. Intervista ad Antonella Agnoli.

HO INCONTRATO CARLA...
Intervista a Ciro Naturale di Luciano Coluccia
Venir su in quartieri di periferia dove è normale maneggiare armi, dove spesso i genitori dei ragazzi escono ed entrano dal carcere e dove è facile finire fuori dalla scuola dell’obbligo; l’incontro decisivo per cambiare vita con i maestri di strada napoletani, la scoperta dei libri, dello studio, della possibilità di aiutare i ragazzi di un’altra strada; Poi la famiglia, i figli, la laurea e il ricordo struggente di quell’incontro decisivo con Carla. Intervista a Ciro Naturale.

THE WAR IS NOT SO FAR
Intervista a Rita, Aldis, Edite, Madara di Antonio Ferrari
“The war is not so far” si compone di una serie di interviste a cittadini lettoni che cercano di ripercorrere le tappe fondamentali della loro storia, dall’occupazione sovietica all’indipendenza, fino all’ingresso nella Nato e nella Comunità europea. I paesi più preoccupati per la guerra sono ovviamente quelli più vicini ai confini con Russia e Bielorussia, quindi Polonia e Paesi baltici. Questi ultimi, dopo la Seconda guerra mondiale, sono stati occupati dai sovietici e, loro malgrado, sono diventati parte dell’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche. Sono tornati a essere indipendenti nel 1991 dopo il crollo dell’Unione Sovietica. Estonia, Lettonia e Lituania sono entrati a far parte della Nato e della Comunità Europea tra il 2003 e il 2004. La Lettonia è passata dall’essere confine occidentale dell’Urss a essere confine orientale della Comunità Europea. (foto e testi di Antonio Ferrari)

IL FATTORE ESPLOSIVO
Intervista a Fabrizio Tonello di Gianni Saporetti
La “grande bugia” delle elezioni rubate del 2020, che ancora produce effetti dirompenti e può condizionare le presidenziali 2024; la peculiarità della leadership di Trump, che somiglia più a quella del guru di una setta, con i seguaci rinchiusi in una “bolla comunicativa” senza alcun contatto con l’esterno; l’acquiescenza dei repubblicani, che non si azzardano a contrastare sul serio un candidato su cui gravano accuse pesantissime. Intervista a Fabrizio Tonello.