Tutte le interviste

Nome Cognome Dal Al
Argomento Dal Al
Ricerca Dal Al

Risultati della ricerca: 394

Una Città 56 / 1997
DAI BANCHI DEL BERCHET
Intervista a Pigi Bernareggi di Renzo Gazzoni, Gianni Saporetti
Il tragitto che ha portato, negli anni 60, uno dei fondatori di Gioventù studentesca, futura Comunione e Liberazione, dai banchi di una classe del liceo Berchet di Milano alle favelas di Belo Horizonte. Il trauma della trasformazione di Gs in movimento. Intervista a Pigi Bernareggi.

UN RAGAZZO, IL PADRE, IL SISTEMA
Intervista a Ciro Naturale di Carla Melazzini
Nel racconto di Ciro il ritratto di Antonio P., un giovane un po' spostato, patetico, e un po' ridicolo, che si atteggia a piccolo boss di quartiere, gioca a fare il prepotente e per poco non è stato ucciso.

Una Città 55 / 1997
IL GIUDICE E LA CANEA
Intervista a Carlo Guarnieri di Marco Bellini
Mentre nei paesi anglosassoni le capacità professionali vengono acquisite fuori dalla carriera giudiziaria, nella magistratura burocratica continentale la carriera del magistrato si svolge solo all’interno dell’ordine giudiziario. Il controllo gerarchico in Italia è venuto completamente meno. La separazione delle carriere raggiungerebbe due obbiettivi: eliminare quella vicinanza culturale che mina l’immagine di imparzialità del giudice e, soprattutto, creare due poteri dove ora ce n’è uno solo, enorme. Il potere eccessivo dei pm causato anche dal crescere di una canea nel paese. Purtroppo pochissimi gip si sono alzati a dire: "Questo non si fa". Intervista a Carlo Guarnieri.

COME CIOTTOLI IN FONDO AL FIUME
Intervista a Insegnante di Maria Assunta Mini


A SCUOLA IN CASA
Intervista a Edi Shukriu di Simonetta Nardin
Grazie alla straordinaria auto-organizzazione degli albanesi del Kosovo la chiusura delle scuole è stata vana. Ben 20000 studenti universitari su 50000 hanno potuto continuare gli studi. La tassa che tutti, all’interno e all’estero, pagano. Una caccia, quella all’albanese, sempre aperta. Il baratro che ormai si è creato con i serbi. Intervista a Edi Shukriu.

LA LENTA OCCASIONE
Intervista a Chiara Chiaramonte e Antonio Castagna di Franco Lorenzoni
L’idea di una biblioteca che fosse anche un luogo di ritrovo, di iniziativa e di incontro fra persone con idee e esperienze diverse. Il vantaggio di una certa lentezza, indotta da una situazione difficile come quella del sud. Intervista a Chiara Chiaramonte e Antonio Castagna.

Una Città 54 / 1996
QUEI BUNKER
Intervista a Alban di Massimo Tesei
Il sogno della fuga da un paese in cui si andava in galera per aver ascoltato Celentano o per aver affermato che era stata inventata la Tv a colori o, soprattutto, per aver tentato di fuggire. L’odissea di un albanese che, passando dal carcere, ai lavori forzati, all’apprendistato in Cina, ha finalmente attraversato l’Adriatico. La difficoltà a comprendere perché in Italia molti si lamentano del loro lavoro. Intervista ad Alban.

Una Città 53 / 1996
IN KURDISTAN
Intervista a Karen Blodokh di Mirella Fanti
I massacri dell’88 hanno spinto un paese già abbastanza industrializzato in una situazione preindustriale. Le donne si ingegnano a coltivare, a fare artigianato, ma poi ricordano come stavano prima, quando al mercato andavano in auto. La guerra interna ha solo peggiorato il tutto. Quel che può la cooperazione internazionale. Intervista a Karen Blodokh.

CROCEVIA
Intervista a Elena Barzaghi di Gianni Saporetti
Un impegno in carcere sull’Aids, appassionante, ma difficile, sempre in bilico fra dilettantismo e fredda professionalizzazione. La serenità dentro e i micidiali problemi di fuori. Il rischio di stravolgere la propria vita, di non pensare ad altro. Intervista a Elena Barzaghi.

Una Città 52 / 1996
IN LODE DELLO SRADICAMENTO
Intervista a Luigi, Ciro, Anna di Carla Melazzini
Intervista a Luigi, Ciro e Anna.